CELEBRATA SOLENNEMENTE S. FERMINA

La nostra Comunità ha oggi solennemente festeggiato la sua Patrona S. Fermina V.M. La giornata si è aperta con la S. Messa che il Vescovo Luigi ha celebrato nella Cappella del Forte Michelangelo al Porto ed è proseguita con l’ offerta del cero da parte della comunità Amerina alla nostra sul sagrato della Cattedrale. E’ poi seguita la solenne Celebrazione Eucaristica in Cattedrale colma di fedeli e presieduta dal Nunzio Apostolico Mons. Minnini. Di quest’ ultima Vi offriamo una sintesi (ma chi volesse vedere l’ intera celebrazione può cliccare dove avevamo indicato sul precente articolo o andare sul nostro canale youtube). I Vespri e la solenne Processione hanno concluso la giornata dedicata alla nostra Santa Patrona della quale ricordiamo qualche nota:

Fermina nacque a Roma nel nel 272 d.C., figlia del prefetto Calpurnio Pisone. Convertitasi al cristianesimo giovanissima, a 15 anni dovette fuggire per scampare alla persecuzione dei cristiani da parte degli imperatori Diocleziano e Massimiano. Si imbarcò lungo il Tevere per qui a Civitavecchia). Durante la navigazione si imbatté in una violentissima tempesta, e leggenda vuole che fu lei, inginocchiandosi e pregando Dio, a calmarla. I marinai che assistettero al prodigio la dichiarano subito santa, protettrice dei naviganti.

A Centumcellae rimase due anni in una grotta, che porta il suo nome (dove oggi sorge Forte Michelangelo), e predicò il Vangelo nel porto.
Rimessasi in viaggio, arrivò ad Amelia (TR), precisamente in località Luchiano, dove fu sorpresa dalla persecuzione e martirizzata. La sua fede fu così incrollabile che convertì uno dei suo carnefici, Olimpiade, che diventerà anche lui Patrono di Amelia. Morì il 24 Novembre del 304, ed i suoi resti vennero prima seppelliti in gran segreto dai cristiani di Amelia, poi ritrovati nell’870 e deposti nella Cattedrale tra i colli amerini. Il 28 Aprile del 1647 il Vescovo di Amelia donò alcune reliquie alla Chiesa Cattedrale di Civitavecchia, e da allora nel porto laziale viene festeggiata questo giorno ogni anno.